Crea sito

Cerca

In Standard

Via col whisky

Via col whisky

Eh si, le vacanze sono finite anche per me… si ricomincia con la solita routine, il solito tran tran, la solita malinconia per il posto di villeggiatura e le persone incontrate durante l’estate. Un estate “particolare” per me, con diverse scelte prese ed esperienze fatte che mi hanno sicuramente arricchito, fatto crescere e che mi fanno credere ancora di piu` in quello che faccio. Magari vi raccontero` meglio tutto quello che ho combinato in un post dedicato ūüėČ

Ma adesso veniamo alla prima ricetta del “nuovo anno“. Durante questa estate ho incontrato diverse persone amanti del whisky, un alcolico che avevo sempre trascurato perche` credevo fosse proibito a noi celiaci. Invece ripassando bene l’ABC… ho capito che ero in errore e mi sono subito adoperato per rimediare! Cosi` mi sono fatto spiegare bene le varie tipologie, la differenza tra whisky, bourbon e schotc ad esempio. Devo ammettere che vi si apre un nuovo mondo… credetemi!

Ovviamente¬†la prima cosa che mie e` venuta in mente per utilizzare questo “nuovo” ingrediente in una ricetta e` il mio amato risotto :) Il risultato e` un piatto decisamente da leccarsi i baffi, sapori decisi e contrasti forti che esplodono in bocca! Io ho usato un Lagavulin, un signor whisky… ma ovviamente voi potete usare il vostro preferito e abbinarlo con cio` che piu` vi piace. Cosa state aspettando?!

Con questa ricetta partecipo all’iniziativa di¬†Gluten free Travel & Living, il¬†100% Gluten Free (fri)Day

ilove-gffd

Via col whisky

 

whisky
impiattamento

 

Ingredienti per due persone

Per il brodo:
1 sedano;
1 carota;
1 cipolla bianca.
Per il riso:
160 grammi di riso Carnaroli Riserva San Massimo;
1/4 di cipolla bianca;
1 bicchierino di Lagavulin;
40 grammi di Parmigiano Reggiano;
1 noce di burro (30 grammi circa);
Roquefort;
sale q.b.;
olio E.V.O. q.b.
Per la salsa al Lagavulin: 
20 grammi di cipolla bianca;
100 millilitri di Lagavulin;
30 grammi di burro;
olio E.V.O. q.b.;
pepe bianco q.b.;
sale fino q.b.
Per la composizione: 
zenzero disidratato.

 

*in caso di celiachia tutti gli ingredienti a rischio devono essere necessariamente certificati senza glutine

Procedimento

Il brodo:
In una pentola capiente versate due litri d’acqua, il sedano, la carota a pezzettoni, la cipolla intera e salate. Portate a bollore facendo cuocere a fiamma media fino a che l’acqua non si sia ridotta di un quarto e abbia preso un bel colore dorato.
Circa trenta minuti.

Il risotto:
Tritate finemente la cipolla e fatela appassire a fiamma bassa in una casseruola con un filo di olio EVO per una decina di minuti. Tostate quindi il riso per un paio di minuti a fiamma vivace, senza far bruciare la cipolla.

Trucco da vero chef: per non far bruciare la cipolla, cuocetela a parte e
aggiungetelo al riso con la prima mestolata di brodo

Quando il riso risulterà traslucido, sfumate con il whisky.

Portate a cottura il riso, unendo un mestolo di brodo per volta. Giratelo in continuazione: in questo modo i chicchi di riso sprigioneranno tutto l’amido in essi contenuto e lo renderanno bello cremoso. A due minuti dal termine unite il Roquefort a pezzettoni e completate la cottura.

Spostate quindi la pentola dalla fiamma, aggiungete la noce di burro, il Parmigiano Reggiano ed un filo di olio. Lasciate riposare per un paio di minuti ed incominciate la mantecatura. Il risotto deve risultare bello cremoso. Per essere perfetto, muovendo la pentola a scatti avanti ed indietro, dovrebbe formarsi la “famosa” onda.

La salsa al whisky:
Tagliate la cipolla finissima e fatela soffriggere piano piano con un filo di olio. Una volta appassita unitevi il Lagavulin e fate cuocere per qualche minuto a fiamma bassa. Ora alzate la fiamma, aspettate qualche minuto che l’alcool evapori, poi aggiungete il burro, un pizzico di sale e una grattuggiata di pepe bianco. Una volta ridotto il tutto in una salsina piu` densa toglietela dal fuoco ed eventualmente frullatela per renderla piu` omogenea.

Lo zenzero:
Pulite dalla buccia una radice di zenzero e affettane meta` il piu` sottile possibile con una mandolina ed il resto a cubettini. Quindi essiccate tutto in forno o essiccatore a sessanta gradi per circa cinque o sei ore (o comunque per il tempo necessario a renderle croccanti). Una volta pronte le rondelle riducetele in polvere con un macinino da caffe`. In alternativa potete utilizzare lo zenzero gia` in polvere.

La composizione:
Stendete su un piatto piano una porzione di riso, un po’ di polvere di zenzero, versatevi con un cucchiaino un po’ di salsa al whisky e qualche cubetto di zenzero disidratato.

 

0 Comment 234Visite

Ti potrebbero interessare anche

Guanciale goloso

Guanciale goloso

Dolce sor-Riso

Dolce sor-Riso

Lascia una risposta