Crea sito

Cerca

In Standard

Riso all’improvviso

Riso all’improvviso

Riso all’improvviso, quanto ti assale quella voglia di qualcosa di buono e ti viene quel sorrisino a pensare che ti preparerai di appetitoso! Io solitamente scelgo il risotto… che mi lascia sempre la possibilita` di osare e di usare ingredienti particolari, speciali e anche insoliti.

Cosi` e` il caso di questa ricetta. Le foglie d’ostrica, lo Champagne ed il brodo di soli cetrioli rendono questo piatto davvero delicato e speciale. Il cerchio si chiude con le uova di salmone che donano sapidita`, la tartare di gambero rosso conferisce dolcezza al palato ed il frutto della passione aggiunge quella nota di acidita` che mancava.

Last but not least la scorza di lime, che sprigiona tutto il suo profumo una volta a contatto con il calore del riso.

Dove trovare le foglie d’ostrica? Le trovo sempre alla Metro 😉 costicchiano un pochino (circa quindici euro a vaschetta), ma ne vale decisamente la pena.

Con questo piatto partecipo all’iniziativa di Gluten free Travel & Living, il 100% Gluten Free (fri)Day

ilove-gffd

Riso all’improvviso

 

risotto
impiattamento

 

Ingredienti per due persone

Per il brodo:
1 cetriolo grande;
sale grosso q.b.
Per il riso:
160 grammi di riso Carnaroli Riserva San Massimo;
1/2 bicchiere di Champagne o Prosecco;
1/4 di cipolla bianca;
30 grammi di Parmigiano Reggiano 30 mesi;
1 noce di burro (30 grammi circa);
20 foglie di ostrica;
sale q.b.;
olio E.V.O. q.b.
Per la tartare di gambero: 
8 gamberi rossi (dipende dalle dimensioni);
8 foglie di shiso;
olio E.V.O. q.b.
sale q.b.
Per la composizione: 
1 lime;
1 frutto della passione;
2 cucchiaini di uova di salmone;
2 foglie di ostrica.

 

*in caso di celiachia tutti gli ingredienti a rischio devono essere necessariamente certificati senza glutine

Procedimento

Il brodo:
In una pentola capiente versate due litri d’acqua, il cetriolo tagliato a meta`e salate. Portate a bollore facendo cuocere a fiamma media fino a che l’acqua non si sia ridotta di un quarto. Circa quaranta minuti.

La tartare:
Pulite i gamberi eliminando le teste ed i carapaci che potrete utilizzare comunque per preparare un fumetto di pesce. Eliminate anche il filetto interno, tagliate la polpa a cubetti abbastanza piccoli. Mettete la tartare in un bicchiere e conditela con abbondante olio fino a coprirla, un pizzico di sale e le foglie di shiso tritate precedentemente a coltello. Mescolate per bene, coprite e fate marinare per un’ora in frigorifero.

Il risotto:
Tagliate un quarto di cipolla bianca e fatela appassire intera a fiamma bassa in una casseruola con un filo di olio EVO per una decina di minuti fino a che non diventi rosolata e poi toglietela (in questo modo l’olio assorbira` il suo sapore e profumo). Tostate quindi il riso per un paio di minuti a fiamma vivace.

Quando il riso risulterà traslucido, sfumate con mezzo bicchiere di Champagne.

Ultimate la cottura del riso, unendo un mestolo di brodo per volta. Giratelo in continuazione: in questo modo i chicchi di riso sprigioneranno tutto l’amido in essi contenuto e lo renderanno bello cremoso.

Spostate quindi la pentola dalla fiamma, aggiungete la noce di burro, il Parmigiano Reggiano, un filo di olio e le foglie di ostrica tritare precedentemente a coltello. Lasciate riposare per un paio di minuti ed incominciate la mantecatura. Il risotto deve risultare bello cremoso. Per essere perfetto, muovendo la pentola a scatti avanti ed indietro, dovrebbe formarsi la “famosa” onda.

La composizione:
Stendete in un piatto una porzione di riso, posizionate al centro una quenelle di gambero marinato, accanto una foglia di ostrica intera con un cucchiaio di uova di salmone. Completate con qualche fogliolina di timo limone, un filo di olio e un po’ di passion fruit per dare acidita`.

 

0 Comment 351Visite

Ti potrebbero interessare anche

Golden

Golden

Zucca in sArdina

Zucca in sArdina