Crea sito

Cerca

In Standard

Melanzane rosse di Rotonda

Melanzane rosse di Rotonda

 

Quando le vidi la prima volta rimasi stupito, a bocca aperta… non riuscivo a capire cosa fossero :) quando appresi che si trattava di un particolare tipo di melanzana non potei fare a meno di comprarla subito! Ero proprio contento del mio acquisto tanto che corsi a casa a farle vedere alla mia compagna che mi guardava come se fossi un po’ matto 😀

Ma che ci devo fare io, sono un po’ cosi`… mi emozionano queste piccole cose, scoprire nuovi ingredienti mai visti, mai annusati e mai assaporati prima!

Feci una piccola ricerca e scoprii che questa piccola melanzana rossa che tanto assomiglia ad un pomodoro o ad un caco e` in realta`qualcosa di speciale tanto che e` diventata da qualche anno Presidio Slow Food e ha conquistato il riconoscimento del marchio DOP.

Originaria dell’Asia tropicale e dell’Africa viene coltivata anche in italia, per la precisione a Rotonda e comuni limitrofi, in Basilicata. Ha un sapore leggermente piccante ma con un retrogusto amarognolo, e` deliziosa! Si puo` cucinare in svariati modi, buona persino cruda, tanto che una parte molto apprezzata della pianta sono proprio le foglie che contengono anche la maggior parte dei nutrimenti :)

La ricetta che vi propongo oggi e` semplicissima e saporitissima! Una volta tanto dite? Trovate vi proponga ricette troppo complicate o elaborate? Fatemelo sapere 😉

Comunque se non doveste trovare al supermercato (io le vedo spesso all’Esselunga) questo gioiellino potete anche usare le classiche melanzane viola, magari quelle tonde… un po’ di flessibilita` ci vuole!
Vi lascio alla ricetta signori…

Con le mie melanzane partecipo all’iniziativa di Gluten free Travel & Living, il 100% Gluten Free (fri)Day

ilove-gffd

 

Melanzane rosse di Rotonda

 

Melanzane
impiattamento

 

Ingredienti per due persone

Per le melanzane:
6 melanzane rosse di Rotonda (in alternativa 2 classiche melanzane);
4 pomodori secchi;
20 grammi di feta;
2 fette di pancarre` integrale;
capperi in salamoia q.b.;
olive Taggiasche q.b.;
timo q.b.;
Per il “pesto”:
olio E.V.O. q.b.;
2 mazzetti di basilico;
3 grammi di pinoli;
1/2 spicchio di aglio;
sale  grosso q.b.

 

*in caso di celiachia tutti gli ingredienti a rischio devono essere necessariamente certificati senza glutine

Procedimento

Le melanzane:
Lavata per bene le melanzane e tagliate la parte superiore in modo da ottenere un “coperchio” per chiuderle una volta ripiene. Ora con uno scavino o un cucchiaio svuotate le melanzane facendo attenzione a non romperle, quindi ungetele, salatele leggermente e cuocetele in forno preriscaldato a centottanta gradi per venticinque minuti.

Nel frattempo preparate il ripieno. Tagliate a pezzetti l’interno delle melanzane, i pomodorini secchi e meta` delle olive (le restanti mettetele intere con i capperi a ripieno ultimato). Sbriciolatevi le due fette di pane che dovrete bagnare precedentemente e grattugiatevi sopra meta` della feta, aggiungete delle foglioline di timo, date una bella mescolata e cuocete in padella con un filo di olio per dieci minuti circa, fino a cottura.

Una volta pronte le melanzane in forno tiratele fuori, riempitele con il ripieno ed in cima la restante feta sbriciolata. Rimettetele in forno per altri cinque minuti in modalita` grill.

Il “pesto”:
Lavate e poi asciugate le foglie di basilico, mettetele in un beker con un po’ di olio, i pinoli, un pizzico di sale grosso, mezzo spicchio d’aglio ed un cubetto di ghiaccio (per evitare che il colore verde del basilico si scurisca). Frullate tutto con un frullatore ad immersione fino ad ottenere un “pesto” cremoso (se necessario aggiungete altro olio oppure un po’ di acqua). Assaggiate ed eventualmente regolate di sale.

La composizione:
In un piatto piano stendete un cucchiaio di “pesto” ed adagiatevi sopra tre melanzane per porzione (ovviamente se la melanzana e` quella classica una e` piu` che sufficiente), decorate con qualche pinolo ed un rametto di timo. Servite calde.

 

2 Comments 1611Visite

Ti potrebbero interessare anche

2 Commenti

  1. Ricette troppo difficili? Io direi piuttosto ricette scenografiche, gustose 😉 bellissime queste melanzane, qui non si sono mai viste, peccato! In ogni caso, l’abbinamento feta. capperi, olive e pesto è proprio azzecatissimo con le melanzane. Mitico Fischio! Hai trasformato un piatto semplice e come le melanzane ripiene in un piatto da vero chef :-)

    1. Fanno sempre piacere i complimenti soprattutto da un’esperta come te 😉

Lascia una risposta